Archivi della categoria: Team

E’ accaduto davvero, era l’anno 2020

  E’ accaduto davvero, era l’anno 2020 Fra venti o trent’anni, inizieremo così il racconto di quanto accaduto in questi mesi? L’ultimo post di questo blog risale a Giugno 2020  e ci sarebbe da dire “Azz,non è che lo teniate molto aggiornato“, ma in realtà,

About Luca

Ho iniziato il viaggio pieno di curiosità, per la prima volta in aereo, per la prima volta in Africa, per la mia prima volta in Mission. Ed ora che sono qui, travolto dalle emozioni, dagli odori, dal caos, dagli sguardi, dai taxi che sputano nubi nauseanti e

About Filippo…

Scrivere di un ritorno è cosa alquanto strana, soprattutto quando si ha la convinzione (più che una semplice percezione) di non essersene mai andati veramente.  Circa un paio di mesi dopo il mio ritorno da Mission VIII, quindi più o meno a gennaio di quest’anno,

About Gabriele…

Tornare è un rischio! una scommessa con il doppio della posta, soprattutto se al primo giro hai vinto, sei stato bene, nessun problema, solo esperienze positive, prendi il malloppo e scappa! Non rigiocarlo! E se ti va male? Resti con nulla, ti rovini anche i

About Antonella…

Poche ore e si parte… tre settimane sono letteralmente volate! Abbiamo fatto e visto cosi tante cose ma è difficile riuscire a trovare le parole per raccontare l’India! I campi di riso incorniciati da alberi di cocco con una leggera nebbiolina fanno da sfondo a

About Silvia…

Quando arrivi a Rumbek, in Sud Sudan, quello che vedi dall’aereo sono i tetti di paglia dei tukul e alberi, che ostinati crescono in una terra che sembra generare solo sassi. Non è un gioco bizzarro della tua vista, anche quando esci dall’aereoporto…tukul e terra.

Mission A7, about Paolo

Ricordo benissimo il giorno che è arrivata la mail di Mission Tanzania. Tra stupore felicità e incredulità ha prevalso subito quest’ultima, ho addirittura pensato ad un errore. Poi almeno ogni tanto capita e per fortuna di prendere tutto il razionale e allontanarlo da sé. Ti

About Andrea…

Sara’ piu’ facile mi dico…..questa volta e’ un ritorno e ho gia’ visto…questa volta avro’ luoghi familiari ad accogliermi…e allora com’e’ che le stesse situazioni, lo stesso dolore che ho gia’ visto mi pesano dentro fino a snervarmi? India rurale: ovunque vecchi rinsecchiti come tanti

About Phil…

Un saluto, uno sguardo, un sorriso…piccoli e semplici gesti quotidiani, dall’immenso valore e troppo spesso dimenticati, quasi fossero un privilegio  per pochi. In questa terra, affascinante ed al tempo stesso enigmatica, nonc’e’ limite alla generosita’ con la quale ognuno, dal neonato piu’ piccolo all’anziano piu’ malato, elargisce

About Gaia…

L’India e’ il paese del sorriso…tutti sorridono sempre! Uomini, donne,grandi, piccoli, per strada, dalle capanne, in oto…sempre!  Congiungono le mani, chinano la testa, dicono “namaste” e ti sorridono…ed e’ talmente contagioso… Gli indiani sono cosi’ accoglienti che si rimane davvero spiazzati…ti entrano nel cuore per la loro semplicita’,