L’importanza di donare il 5×1000

Carissimi amici,
sono ormai diversi  anni che riceviamo il vostro  il 5×1000. Nel momento che facciamo la dichiarazione dei redditi ci viene chiesto di fornire un codice fiscale e apporre una firma, una semplice firma.

Quella firma è molto più di uno scarabocchio, è acqua, scuola , cibo, salute. E’ possibilità.
Vorremmo farvi una carrellata di quanto è stato sostenuto e realizzato in questi anni.

Ecco di seguito come abbiamo utilizzato i fondi relativi al 5 x 1000 dal 2013 ad oggi.

5×1000 2011 (ricevuti il 30 agosto del 2013)

Parte dei fondi sono stati utilizzati per costruire il Reparto di chirurgia dell’Ospedale  di Mapourdit, Sud Sudan. L’ospedale di Mapourdit si trova in una zona  rurale dell’area di Rumbek, costruito in una zona  strategica durante la lunga guerra civile che ha insanguinato il Paese. Un piccolo ospedale gioiello.

5×1000 2012 (fondi ricevuti il 28 Ottobre 2014 )

Abbiamo costruito due pozzi in Mali, nel Comune di Kassaro e finanziato la Rassegna Cinematografica Mondovisioni.

5×1000 2013 (fondi ricevuti il 5 Novembre 2015 )

Abbiamo supportato la  scuola serale dei bimbi pastori nel villaggio di Simalè e il centro SHERP nella cittadina di Maralal, in Kenya. Parte dei fondi sono stati utilizzati per il food program in India,  in Mali abbiamo finanziato la costruzione di un pozzo nel villaggio di Doumangolo mentre in Etiopia abbiamo partecipato alla riparazione di 5 pozzi nell’area di Pagak.

5×1000 2014 (fondi ricevuti il 7 Novembre del 2016 )

Abbiamo costruito una maternità in un villaggio rurale del Mali, supportato la Nursery di Tuum e nuovamente il centro SHERP,  in Kenya e finanziato la rassegna cinematografica Mondovisioni.

5×1000 2015 (fondi ricevuti l’11 Agosto 2017 )

Abbiamo iniziato ufficialmente il supporto continuativo alla scuola materna nel  villaggio di Kassaro con la colazione ogni giorno per oltre 80 bambini e, attraverso l’Adik (associazione per lo sviluppo delle aree rurali del comune di Kassaro) la presenza di una maestra diplomata e di un guardiano tuttofare. In Tanzania abbiamo costruito un magazzino per lo stoccaggio di mais e cereali nel villaggio di Msolwa Ujamaa, implementato il sostegno a distanza e il programma adotta un malato. In India sostenuto il food program nella cittadina di Eluru. In Mali costruito una infermeria nel villaggio di Djeguila e sostituito la cisterna di acqua nel centro di salute di Sebekoro.

5×1000 2016 (fondi ricevuti il 16 Agosto 2018)

Abbiamo sostenuto la scuola serale dei bimbi pastore di Simalè in Kenya,  la scuola materna di Kassaro in Mali e, nel comune di Madina (sempre in Mali) abbiamo costruito un pozzo nel villaggio di Niamafè. Nei villaggi di Manabougou Coura e Kodialan abbiamo finanziato un un progetto agricolo denominato Dunkafa-TON.  Sempre  nel comune di Kassaro abbiamo partecipato alla costruzione di un piccolo ponte in grado di collegare un quartiere del villaggio di Kassaro,  costantemente isolato dal resto del villaggio durante il periodo delle piogge. Il nostro intervento è stato quello di acquistare 10 tonnellate di cemento. Abbiamo inoltre acquistato una lavatrice professionale per l’Ospedale Good Samaritan in Tanzania e supportato la Itetero school in Rwanda

5×1000 2017 (fondi ricevuti il 7 agosto 2019)

Abbiamo costruito 3 pozzi in Mali nei villaggi rurali del comune di Kassaro efinanziato la costruzione della recinzione nel villaggio di Itetero in Rwanda.

Ogni anno abbiamo, come obbligo per legge, pena la revoca dei fondi, il compito di inviare una documentazione dettagliata su come stati utilizzati i fondi , al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Le relazioni circa i progetti sostenuti con i fondi 2018 e 2019, rispettivamente ricevuti il 20 Luglio 2020 e  e il 6 Ottobre 2020, sono in fase di realizzazione. Quello che sicuramente vi possiamo dire è che, se tanto è stato fatto, nonostante la difficoltà del periodo, lo dobbiamo proprio ai fondi provenienti dal 5 x 1000,  lo dobbiamo a chi, di voi, ha messo quella firma.

Un grazie sincero e ricordate….

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.