Resoconto Supporting Nepal

nepal 2

Cari amici,

il nostro GRAZIE per tutti voi per aver risposto all’emergenza Nepal con prontezza e umanità. La cifra totale delle donazioni che abbiamo ricevuto da parte vostra e delle diverse iniziative (Partycillina, Trail Rensen, Notte Rosa Albenga-Amsterdam) nei 10 giorni che abbiamo dedicato al Nepal è di 4980 euro, che abbiamo girato per intero all’associazione ASIA che sta operando in Nepal. Come promesso vi riportiamo, il resoconto dell’utilizzo dei fondi in questi giorni scritto direttamente da ASIA sul territorio Nepalese che ci hanno mandato in data 12 maggio.

“Ciao Daniele,
poco fa abbiamo sentito Andrea (direttore di ASIA, attualmente in Nepal) purtroppo c’ è stata un’altra forte scossa. Per fortuna lui e il responsabile progetti stanno bene, molto spaventati, ma ancora non riusciamo a contattare gli altri operatori. Non sappiamo che cosa sia successo, ma a quanto pare non è ancora finita.
La situazione è drammatica e molto caotica. In questi giorni hanno compiuto sopralluoghi ed incontri con le comunità e le autorità locali, per identificare i principali bisogni delle aree pesantemente colpite dal sisma, in modo da pianificare un intervento il più razionale ed efficace possibile (purtroppo sta avvenendo il contrario, molte organizzazioni e privati stanno distribuendo items senza una logica e creando più malcontento e caos che altro).

Hanno identificato una serie di progetti. Hanno iniziato a lavorare nel quartiere di Bouddha di Kathmandu, aiutando 50 famiglie tibetane di ex impiegati di una fabbrica governativa di tappeti che hanno perso la casa e sono accampati in un prato senza aiuti. Sono in totale 280 persone ai quali hanno fornito tende, utensili da cucina, bacinelle, sapone, bidoni per l’acqua.
Inoltre nelle aree rurali a Nord di Kathmandu, nei distretti di Kavre e di Rasuwa, dove il 90% delle case è crollato e in particolare nei villaggi di Yarsa e Saranthali nel distretto di Rasuwa stiamo fornendo 12 pannelli di corrugato a famiglia, attrezzi, teli di plastica, attrezzature per cucinare e coperte per 1806 famiglie, in modo da affrontare il monsone, proteggere i bambini e la famiglia e stoccare i pochi beni rimasti e il raccolto che verrà fatto nelle prossimi mesi.
Un’altra richiesta alla quale faremo fronte nell’immediato è la realizzazione di 20 scuole provvisorie (di bambù e corrugato) composte di due classi per 40 bambini l’una, per dargli la possibilità di ripristinare la loro quotidianità ed evitare che giochino tra le macerie.
Alle scuole forniremo anche materiali come un tappeto per fare sedere i bambini, quaderni, matite etc., e verranno costruite delle latrine temporanee per evitare defecazione all’aperto.

Grazie mille a tutti voi per la vostra partecipazione! Un caro saluto “
Linda

Tutti coloro che avranno piacere di continuare a supportare l’emergenza Nepal che continua più che mai, potranno continuare a farlo con causale “supporting Nepal”, noi ci impegneremo a continuare a sostenere i progetti di ASIA e a rendicontarvi l’utilizzo dei fondi. Grazie in anticipo.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *