Mission Mali 2 – Martedì 16 ottobre

visite

visite

Martedì 16 ottobre

Potrebbe sembrare un giorno qualunque ma non lo è: oggi è il compleanno della nostra pediatra. Organizzare una festa a sorpresa non è facile, molto più semplice organizzare un medical camp.

E così festeggiamo a Tibassi, villaggio a 15 Km da Kassaro, nella brousse. Ci si arriva solo in moto. Così inizia il nostro primo e vero impatto con questa terra. Vivere il villaggio e la sua gente è un qualcosa difficile da spiegare, peraltro in questa missione non c’è Mari a descrivere in quel suo modo meraviglioso ogni situazione.

Tibassi è un villaggio che ci colpisce all’istante, è piccolo, raccolto, la gente cordiale e sorridente. Il saluto al capo anziano è una tappa obbligata, dopodichè iniziamo a organizzarci per il medical camp…indovinate dove?…sotto l’albero! Giusto il tempo di aprire i borsoni che Diak ci dice:”c’è una ragazza che vuole partorire”.

“Ma come vuole partorire?”
“Ma proprio adesso?”

Ci rechiamo alla maternità rurale, ad accoglierci la Matrone, una donna dallo sguardo dolce che prende per mano la ragazza e l’accompagna nella sala travaglio. La visitiamo, forse il momento non è ancora arrivato, forse stanotte… Torniamo sotto la pianta e diciamo a Diak di averla convinta a non partorire, o almeno non nelle prossime ore!!!! Lui ride.

Certo che festeggiare il compleanno con un bel parto sarebbe stata una gran cosa! Per la cronaca: tiriamo un sospiro di sollievo.

Iniziamo le visite, due squadre: Ele e Luca contro Silvia e Domi. Le visite procedono tranquillamente, tra le postazioni mediche 2 caprette e alcuni pulcini ci fanno da assistenti. Il momento è importante, tutto il villaggio partecipa, anche chi non ha bisogno di visita. Quando si è mai visto un gruppo di bianchi fare visite mediche
nel villaggio di Tibassi?

Fra bronchitelle, diarrea, ipertensione e infezioni della pelle, la giornata scorre veloce. Forse troviamo un bimbo da aggiungere nella lista di adotta un malato: 3 anni, milza  enorme. Domani mattina il padre lo porterà in un ospedale di Bamako, nel quale lavora un amico di Diak. Per ora gli paghiamo il viaggio.

Finiamo alle 16, visita alla scuola, 600 manine nere dal palmo bianco festanti ci salutano e poi, come dei veri centauri ripercorriamo la strada rossa che ci porta a Kassaro, con un cielo gonfio e la vegetazione altissima. Ognuno perso nei propri pensieri, con una sottile malinconia che aleggia nell’aria.

Kotè: lumaca
“se si schiaccia la conchiglia della lumaca, questa perde tutta la sua forza”
Morale: se si priva qualcuno delle sue difese primordiali lo si indebolisce.

Lascia un commento

2 pensieri su “Mission Mali 2 – Martedì 16 ottobre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *