Il terreno, quello vicino al monte.

Controlliamo metro per metro il terreno, quello vicino al monte. Nella parte bassa potrebbe andare bene, è abbastanza piano, ma bisogna fare uno scambio con Patrick, dubbio costruttore locale, e prenderne altri adiacenti perchè il governo richiede almeno otto acri di terra per una scuola.

I locali chiedono cifre fuori misura, vogliono approfittare.
In più vogliono una casa per le loro mansioni del villaggio, questo ieri. Oggi ne chiedono tre. Temo domani.

Insomma, è un gran casino.

Carym mi porta dentro la foresta, è fitta e maestosa, le tracce le vede solo lui. Risaliamo il fiume fino a una cascata.

(Daniele, via sms)

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.