Supporto alle Famiglie Nuer in seguito alla Razzia dei Murle (Popolo del Sud Sudan)

Supporto alle Famiglie Nuer in seguito alla Razzia dei Murle (Popolo del Sud Sudan)

Nazione
Anni
Stato
Più dettagli
Tutti i progetti fino ad ora realizzati e tutti quelli in corso di realizzazione sono stati possibili grazie ai fondi provenienti da donazioni di singoli privati e attraverso le molteplici iniziative che Find the cure ha proposto in questi anni e che ancora propone.

Nell’aprile 2016, uomini provenienti dal Sud Sudan di etnia Murle hanno attaccato una gruppo di villaggi Nuer nella zona vicino al fiume a circa 3 km dalla missione, abitati in quella stagione soprattutto da donne e bambini.

L’esercito etiopico, aiutato dalla popolazione locale, ha respinto l’attacco, ma il gruppo armato si è allontanato portando con sé 108 bambini e molti capi di bestiame. Nell’assalto sono stati uccisi 208 cittadini Nuer, la maggior parte donne e bambini. Circa 100 sono stati i morti tra gli armati sud sudanesi.

Successivamente l’esercito etiopico ha organizzato una spedizione in territorio sud sudanese che ha consentito il recupero e la restituzione alle famiglie di 68 dei bambini rapiti. Si è presentato così il problema dell’aiuto alle famiglie che sono state vittime delle razzie. Daremo la priorità a quelle in cui l’attacco dei Murle ha ucciso il padre o la madre, lasciando figli orfani e in situazione di grave bisogno.