Tag Archives: Mission A1

No Thumbnail

Asante sana

E’ ora di cominciare il lungo rientro, l’orologio ha segnato dieci giorni, l’orobiologio molti di più. La più anziana di Msolwa, avvolta in un telo giallo, mi stringe la mano e chiede “Quando torna?” “Presto”. Attraverso Mikumi, niente giraffe oggi, però mi hanno mandato un

No Thumbnail

“Così, tutto da capo”

Manojou ha la malaria, Lijou pneumonia e io uno strano eritema che prende spalle, collo e fronte. Sembro  una bella fragola e facciamo una bella triade di medicina tropicale… Per capire quanto costa pianare il terreno, siamo andati all’Union Trans, unica ditta che fa scavi:

No Thumbnail

Giornata dedicata al mattone

Mentre le trattative procedono con i capi villaggio, giornata dedicata al mattone: come si costruisce a mano. 15 cariole di sabbia, 2 sacchi di cemento (10 euro l’uno), mischiati con acqua con un badile; poi dentro una pressa sulla quale si saltella e 13 kg

No Thumbnail

Il terreno, quello vicino al monte.

Controlliamo metro per metro il terreno, quello vicino al monte. Nella parte bassa potrebbe andare bene, è abbastanza piano, ma bisogna fare uno scambio con Patrick, dubbio costruttore locale, e prenderne altri adiacenti perchè il governo richiede almeno otto acri di terra per una scuola.

No Thumbnail

Niente terreno, per ora.

I terreni forse non sono così adatti, uno è scosceso, costerebbe  troppi soldi e tempo; l’altro troppo coltivato ed è giusto che rimanga tale. La poca elettricità è saltata, gli ippopotami non si fanno trovare, mi dicono che fa troppo caldo per loro. (Daniele, via